Autore Archivio: admin

//!\\ Strutturazione comunità //!\\

Vertice europeo di crisi campi : alcune immagini

Ringraziamo le parti interessate (spesso vengono da lontano) e partecipanti ai nostri Vertice europeo di Crisis Camps a La mensa-Silicon Sentier, Ringraziamo anche soprattutto per il suo sostegno, e il Centre Hall della Sorbona.
Incontri e workshop hanno scoperto le iniziative nei diversi paesi, (ad esempio,, l'Italie) questioni di sicurezza dei dati personali, la presa di strumenti di gestione delle crisi e strumenti di mappatura. E anche per studiare la nuova distribuzione dei ruoli tra organismi tradizionalmente responsabili di emergenza e di crisi e ai cittadini un accesso alle nuove tecnologie (Internet, SMS, software specializzato, ecc)
Una riflessione sulla natura della rete che può unire queste iniziative , esperienza e le persone in Europa è.
Potete trovare qui di seguito alcune foto dei tre giorni di intenso ed emozionante qui.
Creato con AdMarket's flickrSLiDR.

Crisi Camp Europa : incontro a Parigi con l'aggiunta Camps Crisi

L' 27, 28 e 29 Il prossimo maggio si terrà a Parigi, alla Sorbona e la mensa digitale / Silicon Sentier, il “CrisisCamp Europa”, il primo vertice europeo di Crisis Camps. Questo evento si propone di riunire i membri europei della comunità mondiale di CrisisCamp e promuovere il suo sviluppo in Europa.

L'anno passato dopo la crisi del Camp di Parigi a La Cantine / Silicon Sentier a Parigi dimostrato attraverso molteplici catastrofi climatiche, naturale o tecnologica o politica che ora nuova dinamica creata spontaneamente dai cittadini nel corso di una crisi grazie alle nuove tecnologie e reti sociali online. Queste tecnologie non sono necessariamente sofisticato, Semplice SMS può costruire ponti tra i continenti e salvare vite umane, collegando coloro che hanno bisogno di aiuto o di informazione e di coloro che possono dare loro.

Il grande rilievo centrale umanitari e di emergenza, jusqu'à l'ONU, sono ormai convinti che le reti sociali giocano e giocheranno un ruolo sempre più centrale nelle situazioni di crisi e di aprire a questa forma di collaborazione virtuale. E 'in questo contesto che il luogo di incontro delle autorità europee di crisi Camps, per esporre i feedback, strumenti e le innovazioni dei paesi europei, con i rappresentanti della U. S. Crisi Camps.

Tra gli obiettivi di questi 3 giorni di incontri e manifestazioni a Parigi: condividere le migliori pratiche e strumenti per la mobilitazione dei cittadini in caso di emergenza (reti sociali, mappatura, etc…), présenter des exemples concrets (Haiti, Caraibi francesi della Costa d'Avorio, Giappone, Italia, etc…), ulteriori discussioni o workshop di alcuni aspetti della gestione delle crisi (prima, durante e dopo), e in generale, consapevolezza dell'utilità delle nuove tecnologie e approcci creato intorno a loro in una crisi.

Questo evento è aperto a tutti, giocatori in campo umanitario e di emergenza o persone semplicemente interessate a queste nuove pratiche e richiedere ulteriori informazioni o per unirsi alla comunità globale di volontari che stanno Crisi Crisi Camp Camp Parigi e l'Europa, CrisisCommons.


CrisisCamp Con Video

Here are a few great videos from past CrisisCamps. We just saw the 2010 CrisisCamp Day video again from the @WorldBank and are excited about the Global Facility for Disaster Risk Reduction's (@gfdrr) report on Volunteer Technology Communities and Open Development. Be sure to check out their report!

We hope you can participate!

 

  • Create a CrisisCamp in your town
  • Volunteer your expertise
  • Join the conversation
  • Read About CrisisCamp Haiti's After Action Report
  • Follow @CrisisCamp or Friend the Commons
  •  

     

    23 Marzo: Simulazione di uno tsunami nella zona dei Caraibi

    Parigi ospiterà la CrisisCamp Mercoledì 23 Marzo alle ore 14.00 l'esercizio
    simulazione di tsunami sul bacino dei Caraibi.
    Questo workshop è organizzato in parallelo di simulazione fiscale Caribe Wave 11,
    guidato da UNESCO.
    Essa raccoglierà i volontari e gli strumenti relative reti
    gestione delle crisi sociali.
    I Caraibi sono un disastro settore particolarmente sensibile
    Naturale. Eruzioni vulcaniche, terremoti e cicloni si verificano regolarmente
    in questi territori. aggiunta a questo
    - una molteplicità di interlocutori con trenta diversi governi
    - lingue creole specifici per ogni isola oltre che in inglese
    l'espagnol, Francese e olandese.

    Questo esercizio sarà l'occasione per affrontare la sfida di
    trasversalità tra i soggetti nella gestione delle crisi, raccogliere
    dati (Geografica, diplomatico, Umanitario) persone
    territori e sfruttarli nel supporto alle decisioni.

    /!\ IMPORTANTE /!\
    Per evitare di creare panico si prega di specificare in ogni
    i tuoi tweet e messaggi di Facebook il seguente hashtags:
    /!\ IMPORTANTE /!\

    Inglese: ESERCIZIO – Non reale # CW11
    Francese: Questo è un esercizio - # CW11
    Spagnolo: Esercizi è # CW11
    Kreyol: SE il EGZESIS # CW11

    Puoi seguire l'esercizio da parte in seguito alla hashtag # CW11,
    #Exercise_CW11, # CrisisCampParis

    Potete seguire tutto l'anno su:

    http://wiki.crisiscommons.org/wiki/Caribe_Wave_11
    http://wiki.openstreetmap.org/wiki/WikiProject_France/Caribe_Wave_11
    http://www.crisiscampparis.com/
    http://twitter.com / CrisiscampParis

    Monitoraggio: Sendai Quake (Report 2)

    Aggiornamento:

    CrisisCommons, insieme ai nostri amici della comunità di volontari maggiore tecnologia, è pronta a fornire opportunità ai volontari di tutti i livelli di competenze per contribuire a sostenere le richieste presentate dalle agenzie di risposta alle crisi quali le Nazioni Unite OCHA, Croce Rossa o la gestione delle emergenze locali a sostegno della loro risposta e sforzi di recupero alla risposta al 2011SEndai terremoto e il conseguente tsunami che ha colpito i paesi in tutta la regione del Pacifico.

    CrisisCommons continua a monitorare gli sforzi nella regione, oltre a supportare una richiesta di raccolta di informazioni presso l'Ufficio delle Nazioni Unite Agenzia di coordinamento umanitario per fornire risorse aggiuntive ai loro Comune set di dati operativi (vedi pagina 5 per le categorie). Volontari da tutto del mondo stanno collaborando attraverso una chat pubblica di Skype per immettere flussi di dati e informazioni in profili Paese per tutto il giorno. Questa sera,CrisisCamp Silicon Valle ospitato un raduno di contribuire agli sforzi monitoraggio. Ci aspettiamo per il prossimo 24 orario, CrisisCommons proseguirà i suoi sforzi per sostenere la richiesta delle Nazioni Unite OCHA e fornire dati raccolti torna al pubblico attraverso il CrisisCommons Wiki.

    Ci sono ulteriori sforzi tecnologia in corso di volontariato come ilProva mappa sostenuti a livello locale in Giappone. Inoltre, agenzie e organizzazioni che condividono le informazioni incoraggiato come la Croce Rossa Internazionale sta incoraggiando l'uso diRapporti familiari sistema e Google ha lanciato la versione giapponese di Persona Finder (Inglese & Giapponese), un database aperto che consente agli utenti di ricerca di persone scomparse in linea, o fornire informazioni su persone che sono feriti o sono mancanti.

    Dopo il terremoto, circa 75 La tecnologia volontarihanno aderito a volontari da paesi come il Canada, India, Nuova Zelanda, Svizzera, Taipei, Siria, Nigeria, Brasile, Chile, Figi e gli Stati Uniti. VogliamoRINGRAZIAMO tutte le grandi persone che volontariamente il proprio tempo oggi e / o lavorato a stretto contatto con noi per il nostro team di supporto di base efforts.Today 's di volontari hanno contribuito ore e ore del loro tempo a questo sforzo di monitoraggio e raccolta di informazioni incluse:

    Diggz, Dave Lung, Pascal Schuback, Richard Clark, Nigel McNie, Gisili Olafsson (NetHope), Heather Leson, Deborah Shaddon, Chad Catacchio, Demelz Woolston, Ajay Kumar, Andrew Aia, Jeannie Stamberger, Aaron McGowan, Matt Lucas, Hayato Clearwater, Alex Rose, Catherine Graham, Andrej Verity (UN OCHA), Luca, Justine Sanderson, Noiran Shirley, Aaron Wislang, Luis Aguilar Hernardo (Nazioni Unite OCHA), Richard, Anthony Baxter, Ted ha, Anhai Iacucci, Came Katherine, Monika Adamczyk, Natalie Casetti, Walid Nasri, Willow Brugh, Justin Isbell, Dan York, Julie Lupo, Pedro Pablo Schuster Fuentes, Eddie, Chicando, Samantha Orso, Punta, Proprio Ziemke, Seba Gonzalez, Senziale Prakash Chinnachamy, H.E.L.P., Barry Radford, Christiaan Adams (Google la risposta alle crisi), Todd Lewis, Kate Starbird (Dell'Università del Colorado), Makoto Inoue, Circa, Ibrahim Oyekanmi, Patrick Svenburg (Microsoft), (Microsoft), Suzanne Frew (Pacifico Disaster Centro), Lara Barfield, Nate DiNiro, Ellen Coward, Hayato Clearwater, Jeremy Johnstone (Yahoo / RHoK), Nils Hitze, Sara Farmer, Tim Schwartz, MacGenio, Alexa Masucci, Laise Bale, Richard Barber Edon, Matthias Glastra, Britta Ricker Peters, Carolyn, David Black, Jon Nystrom, Ian corsia, Abhinav Jauhri, Craig Hokanson, Sumathi Lingappa, Leesa Astredo, Dare Lee Weber, LLeesa Astredo Christina Kraich-Rogers, Femmina Chong, Sumathi Lingappa e Christopher Peri. Grazie a tutti per il vostro aiuto oggi!

    Per ulteriori informazioni su come si può volontario per aiutare marzo 12 solo iscriversi!

    Terremoto e lo tsunami in Giappone // Links & Live-blog

    La Hot Line CrisisCampParis sul terremoto e lo tsunami che si è verificato il 11 Marzo 2011 Giappone: http://crisiscampparis.posterous.com/

    Un blog in diretta lanciata da Claude du Crisi Camp di Parigi sul Giappone: http://earthquakejapan.canalblog.com/

    In ce de post di Global Voices alcuni link e risorse (dal team SGS Giappone): http://fr.globalvoicesonline.org/2011/03/11/60808/

    Il Ushahidi lanciato per l'epicentro del terremoto (nessuna informazione ancora, in fase di costruzione a mezzogiorno ora di Parigi): http://osmemo.wizu.jp/

    Le informazioni mappate sul terremoto in Giappone USGS (Hawaii e West Coast degli Stati Uniti allarme tsumani): http://earthquake.usgs.gov/earthquakes/recenteqsww/Quakes/usc0001xgp.html#maps

    Google ha lanciato meno di due ore dopo il terremoto il “Le persone a trovare” (ricerca persone) per il Giappone, Giapponese e inglese: http://japan.person-finder.appspot.com/?lang=en

    Monitoraggio: Honshu Quake

    ***Noi incoraggiamo coloro che sono all'interno della allarme tsunami e guardare le aree
    sintonizzati alle loro autorità locali di risposta alle emergenze. ***

    Aggiornamento:

    Volontari tecnologia al di fuori della zona interessata (Canada, India, Nuova Zelanda, Svizzera e Stati Uniti) stanno monitorando gli eventi nel Pacifico.

    Attualmente un CrisisCamp Asia-Pacifico Pubblica Skype Chat è stato istituito per monitorare e pagina wiki dedicata al tlui insieme di supporti link, dati nutre e set di dati pubblicamente disponibili.

    A volontari iscriversi è stato istituito per il monitoraggio o altre azioni su richiesta di enti locali o agenzie di soccorso umanitario.

    In questo momento CrisisCommons non ha ricevuto la richiesta di sostegno. Continueremo a monitorare e post risorse che possono essere condivisi tramite il CrisisCommons Wiki.

    Risorse:

     

    Preavviso: Mappa del terremoto Christchurch a non essere più mantenuto a partire da marzo 11

    Di seguito l'annuncio da CrisisCampNZ la decisione del gruppo di mantenere non è più / aggiornare le principali Christchurch recupero Mappa sito web a partire da marzo 11:

    Come le cose a Christchurch cominciano a passare dalla ‘risposta’ Modalità di ‘recupero’ modo, abbiamo consultato con persone a terra a Christchurch sul futuro del sito eq.org.nz. Dato che Studente Volontari dell'Esercito (TUTTE LE) è tortuosa verso il basso le sue operazioni, il consenso era che stiamo progettando anche per un vento gestito giù di eq.org.nz da questo Venerdì 11 Marzo alle 17:00.

    Abbiamo ricevuto un feedback meravigliosamente positivo sul servizio utile che abbiamo fornito al popolo di Christchurch, e il nostro lavoro è ora usato in Libia e. Spero che tutti si sentono orgogliosi di aver fatto parte di un gruppo così generoso di persone che hanno donato il loro tempo,sforzi, e idee per una causa così meritevole.

    Il Venerdì alle 17:00 si vedrà comparire un banner sul sito eq.org.nz con il seguente testo: “Questo sito non è più mantenuto. Le informazioni saranno progressivamente obsoleta. Si prega di visitare (URL ufficiale) per informazioni ufficiali circa la ripresa.” Alcuni sottoprogetti del sito, come http://maps.eq.org.nz per i dati e http://business.eq.org.nz per il recupero di business e di assistenza, continuerà a vivere per un po 'di più fino a diventare meno utile o rilevante.

    Intanto, ci saranno alcuni lavori necessari per garantire che il sito degrada con grazia. ‘Abbassare’ operazioni vengono elaborate ora, quindi per favore unitevi a noi su Skype se siete ancora in grado di fare volontariato. Ci piacerebbe anche l'amore per ottenere il vostro feedback su la tua esperienza di volontariato in questo basso-rilievo del dolore, , che sarà trasmesso alla Comunità crisi Global Commons:

    Volontari Indagine

    Sessioni di debriefing per tutti i volontari si stanno organizzando a Wellington, Auckland e Christchurch e anche online. Maggiori dettagli di venire presto. Se desideri rimanere coinvolti nell'uso della tecnologia per la gestione delle emergenze, o essere coinvolti in attività di risposta futuro in Nuova Zelanda, unitevi

    CrisisCampNZ mail list: http://groups.google.com/group/crisiscamp-nz

    CrisisCampNZ Google gruppo: http://groups.google.com/group/crisiscamp-nz

    Grazie mille per il vostro aiuto con eq.org.nz!

    Saremo seguito su questo blog e sul Wiki con elementi di azione dopo, prospettive e, infine, un rapporto, ma per ora, ci piacerebbe anche ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo progetto negli ultimi paio di settimane difficili, e, naturalmente,, vogliamo che la gente e la città di Christchurch una pronta guarigione.

    Modelli per la preparazione - Toronto CrisisCamp

    Crisiscamp Toronto si sta preparando. Abbiamo imparato dalle risposte globali CrisisCommons che abbiamo bisogno di costruire relazioni e capacità a livello locale, provinciale e nazionale. Il nostro team è David Black (Gestione delle emergenze di piombo), Melanie Gorka (Sviluppo Internazionale e Progetti di piombo), Brian Chick (Social Media Trainer e New media di piombo) ed io (Città di piombo e della Comunità degli hacker). Insieme, siamo stati la gestione di eventi mensili per l'anno passato. Il nostro mix unico di competenze, reti e dedizione per costruire ci sta aiutando a far crescere la nostra comunità. Siamo una sandbox CrisisCamps per preparazione e per la costruzione di comunità all'interno della tua città.

    Il Sabato, Febbraio 19, 2011, la nostra preparazione CrisisCamp seconda è stata la partecipazione di 30 persone. Alcune persone erano volti nuovi, mentre altri hanno partecipato CrisisCamp precedente o Hack casuale di gentilezza eventi. Il nostro obiettivo era di costruire uno spazio comune di condivisione e di costruire locali CrisisCamp manager di emergenza capacità, sviluppatori di software, giornalisti, nuovi media, governo e gruppi tecnici di. Abbiamo progettato un programma per riconoscere che le persone hanno interessi diversi e lacune. Il modello incluso anche cross-training, il brainstorming, progetti di pianificazione e costruzione della comunità.

    Principali eventi:

    • Al mattino, abbiamo tenuto tre sessioni simultanee: Social Media 101 (Brian Chick), Gestione delle emergenze 101 (Patrice Cloutier, Jason Redlarski, e David Black) e GIS / Mapping 101 (Richard e Kristina MacKinnon Weait).
    • Abbiamo accolto i partecipanti dal Ontario governo e Polizia di Toronto. Questa è la prima volta che abbiamo mai avuto funzionari canadesi partecipare ad un evento pieno CrisisCamp. Funzionari canadesi stanno lentamente diventando interessato a questo spazio come continuiamo a vasto raggio, con l'aiuto di alcuni primi leader. Evoluzione delle comunità nazionali e locali è uno dei nostri obiettivi principali di quest'anno. Siamo stati felici di averli unirsi a noi.
    • Richard Weait di OpenStreetMap ci ha fornito uno Introduzione OTTO e alcuni di formazione individuale.
    • George Chamales, Konpa Gruppo, offerto di dare una presentazione spontanea uno ora via skype da Haiti. Ha fornito una panoramica grande e tutoring per la nostra comunità. Alcuni dei suoi argomenti erano: Che cosa è Prova? Quali sono state alcune delle emergenza / crisi implementazioni risposta dello scorso anno? Quali sono le migliori pratiche? Lezioni apprese? George è stato anche fornito alcune richieste di nuove funzionalità per i nostri sviluppatori di cervello e ha risposto su alcune domande di carattere tecnico. Una delle richieste è stato completato durante il campo.
    • Sara Farmer, Crisismappers.net e Un impulso globale, fornito cross-training per la mappatura e ha dato ai partecipanti una prospettiva globale sui movimenti.
    • Abbiamo tenuto il primo tweet-up e live chat tweet su social media nelle situazioni di emergenza canadese. Questo è stato guidato dal fantastico, e bilingue, Patrice Cloutier. Patrice è un leader in questo spazio in Canada e si offrì di aiutare moderare la conversazione. Anche, David Black e Jason Redlarski fornito il contesto per la gestione delle emergenze in Canada. Patrice è un membro della chat settimanale smem.
    • Avevamo un gruppo di brainstorming sulle esigenze canadese gestione delle emergenze e idee progettuali di preparazione e risposta. Questo ci aiuterà a pianificare le nostre attività per gli eventi futuri.
    • Melanie Gorka facilitato una serie di argomenti di brainstorming su CrisisCommons in Canada e in digitale il volontariato. Ha inoltre coordinato la nostra squadra la cura dei contenuti.
    • Glenn McKnight set-up display per IEEE iniziative umanitarie e ha fornito dimostrazioni per la Valigia Solare. Glenn è un grande fautore di Hardware Open e ci ha aiutato disadattato al di là di soluzioni software e di pensare i nostri amici nella comunità Creatore.
    • Abbiamo usato Scribblelive a LiveBlog nostri contenuti per l'evento. Questo davvero funzionato bene. Noi lo consigliamo per gli eventi CrisisCamp altri.
    • La maggior parte dei nostri eventi si sono svolti presso Dell'Università di Toronto. Questa partnership è stata sorprendente. Non solo possiamo utilizzare camere multiple per le sessioni di break-out, abbiamo un forte contingente studente universitario che ci sta aiutando a crescere.

    Ogni città e ogni paese ha esigenze diverse, ancora alcuni temi simili. Saremo lieti di rispondere a qualsiasi domanda. Ma, più di tutti: Rubare o HACK questo MODELLO. Funzionava davvero. Siamo molto grati per i nostri presentatori, ospiti provenienti da Comunità Volontari tecnico, funzionari di governo e ai partecipanti stupefacente che ha chiesto di grandi questioni e sono la ragione per cui CrisisCamp Toronto continua a crescere.

    Stay Tuned!

    CrisisCamp Toronto City Piombo
    Heather Leson